CONDIVIDI

La fama internazionale che raggiunse negli anni ’50 e ’60 il manovratore di sogni, Paul Campani, si deve anche all’apporto fondamentale di Max Massimino Garnier e di Secondo Bignardi. Quest’ultimo, considerato uno dei maestri dell’animazione italiana, dopo esserne stato socio, lasciò la Paul Film di Campani nei primi anni ’60 per trasferirsi a Milano, come regista e capo animatore, alla Cartoons Film. L’esperienza milanese si conclude nel 1965 quando Bignardi torna a Modena per fondare una propria casa di produzione, la Bignardi Films, attiva fino alla sua morte nel 1998. Sempre negli anni ’60 conosce e collabora con un artista del calibro di Štěpán Zavřel con cui creerà due capolavori che faranno conoscere il suo lavoro in tutto il mondo, “Heart of Hearts” del 1967 e “Ogni regno” (1969) che qui presentiamo, preceduti dal racconto del figlio Fabio, sugli inizi della carriera paterna insieme a Paul Campani.

Ogni Regno from Bignardi Film on Vimeo.
 

Heart Of Hearts from Bignardi Film on Vimeo.
 

L’immagine di copertina, tratta dal video “Ogni regno”, è una gentile concessione di Fabio e Giacomo Bignardi.