Mancano 100 giorni – FOTO

Mak π 100, una cerimonia antica che sancisce un traguardo ambito: mancano 100 giorni alla nomina a Sottotenente. Foto di Davide Mantovani.

Un po’ di storia

Nel 1840 entrarono in vigore all’Accademia di Torino nuove norme che, per la prima volta, stabilivano tassativamente l’epoca degli esami e la data di promozione ad Ufficiale. Durante la lettura del nuovo regolamento ai frequentatori dell’Istituto, uno di questi, appresa la data della fine del corso, gridò con gioia in dialetto piemontese “ Mak pi tre ann” (mancano appena tre anni..).

Ebbe così inizio la tradizione di contare i giorni mancanti alla nomina ad Ufficiale e di organizzare festeggiamenti nelle date corrispondenti a 300, 200 e 100 giorni dalla consegna dei gradi.

Nel 1863 il “pi” piemontese venne modificato in “π” e l’espressione “Mak π” seguita dal numero di giorni mancanti alla nomina ad Ufficiale, venne sempre più spesso impiegata e divenne patrimonio comune nelle tradizioni dei frequentatori.

Nel 1891 l’usanza si trasferì all’Accademia militare di Modena, ove la ricorrenza viene commemorata quando mancano 100 giorni alla fine del biennio accademico, con cerimonie militari, saggi ginnici e festa danzante nelle sale del Palazzo Ducale.

Il passaggio della stecca accademica

La stecca accademica è un piccolo attrezzo di legno con scanalatura centrale terminante con un occhiello, che veniva sistemata dagli Allievi sotto i bottoni dell’uniforme per lucidarli senza sporcarla. Era usanza che l’Allievo del secondo anno, al termine del periodo trascorso in Accademia lasciasse questo strumento ad un Allievo del primo anno.

Oggi questo passaggio ha in se la volontà di tramandare le tradizioni militari dagli Allievi anziani a quelli più giovani, chiamati in gergo “cappelloni”. La stecca è quindi il simbolo delle tradizioni e dell’austerità accademico militare che l’Allievo Ufficiale ripercorre da centinaia di anni; una cerimonia antica che ogni anno viene celebrata dalle nuove generazioni di Allievi Ufficiali dell’Esercito italiano.