Ti segno in tutte le lingue del mondo

Come sottrarre  chi è affetto da mutismo dalla condizione di isolamento nella quale può precipitare? “Per evitarlo servono due cose – spiegava Simona, una educatrice non udente  nel reportage di Converso della scorsa settimana “Una protesta silenziosa” – prima di tutto apprendere la LIS (Lingua Italiana dei Segni), poi familiarizzare con la lettura labiale e l’espressione orale”.

Grazie al progetto Spread the sign, adesso chiunque può imparare facilmente il linguaggio dei segni. Si tratta di una vero dizionario online che “traduce” in un video, in varie lingue (dei segni), le parole inserite nel campo di ricerca.

spread_the_sign

Autore: Redazione

Converso, magazine di storie, reportage, video e altre cose non meglio identificate. Raccontiamo la realtà partendo da Modena (davvero).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *